Lullaby romanzi rosa

Laura...

[...]Se c’è una cosa che Laura deve riconoscere, è che Andrea conosce a menadito la mappa delle sue zone erogene e sa bene come sollecitarle.
E così, in questo preciso istante, tutto quello che vuole è essere sbattuta con la dovuta energia e per un tempo sufficientemente lungo da permetterle di raggiungere un orgasmo potente e liberatorio, capace di allontanare dalla sua mente immagini altamente disturbanti di suo marito in giacca e cravatta e con i pantaloni calati, che si fa la stagista in ufficio, magari sulla moquette o, Dio non voglia, direttamente sulla scrivania…[...]

Luisa...

[...]E questo in qualche modo spegne la sua furia. Il colorito terreo sul viso del marito, riquadrato dalla parete bianca e nuda, nella luce smorta di un pomeriggio di primavera che pare più autunno, in una casa colma della malinconia dei suoi abitanti, è qualcosa di così desolante e ineluttabile che Luisa si arrende e volge il viso fuori dalla finestra traendo un minuscolo, ma importante conforto dalla vista di una striscia di pallido azzurro fra le nuvole. Gesto che convince Marco ad avanzare oltre la porta dello studio e a chiudersela alle spalle, lasciandosi dietro un silenzio pesante che è la somma di tutte le risposte mancate di cui è fatta la loro relazione.[...]

Lullaby romanzi rosa

Letizia...

[...]E questo momento di sospensione carico di energia e aspettativa le provoca un brivido lungo la schiena e vorrebbe muoversi, avere il coraggio di toccarlo o almeno di dire qualcosa di perfetto, intelligente e adulto, qualcosa che possa sottrarla a quello sguardo implacabile e serio.
Ma lui le posa un bacio delicato sulle labbra e poi sul collo e sui capelli rasati e sul lobo dell’orecchio mentre le sue dita le scorrono leggere ed eccitanti sulle cosce...[...]

"Paola Bianchi per Libri e Emozioni:

[...] Lullaby scrive davvero molto bene, e riesce a rendere curiose e accattivanti situazioni comuni che, in mano a chi non fosse dotato della sua maestria letteraria, potrebbero persino risultare noiose o scontate. La scrittrice riesce invece a presentarci il quotidiano rendendolo interessante, facendoci immergere nella vita dei protagonisti, come se stessimo seguendo le vicende di alcuni nostri conoscenti e come se anche noi, domenica, fossimo invitati a gustare un succulento pranzo di un giorno di festa a casa Sartini.
I paesaggi e gli ambienti sono sapientemente descritti, tanto che si ha l’impressione, leggendo, di trovarsi in un luogo reale, e il divertimento è assicurato grazie all’ironia, non sempre velata, e all’acume propri dello stile dell’autrice, che pervade tutta la sua opera.
Leggi la recensione completa

"Les Fleurs du mal blog letterario":

[...] Un unica palazzina racchiude i componenti di questa famiglia. Le tre sorelle: Luisa, Laura e Letizia..così diverse così complicate e tremendamente fragili. Luisa è sposata con Marco e hanno un bimbo Giulio di 2 anni, un matrimonio silenziosamente in crisi, un Amore acerbo e con mille dubbi.Luisa scoprirà un amara verità nel romanzo segreto di suo marito e tutto cambia. Laura è sposata con Andrea, lei è la sorella bella attraente frivola la sua storia è tutta da scoprire tra sospetti e "tradimenti".La storia che mi ha coinvolta di più è quella di Letizia, taciturna, solitaria, insicura e il suo chef spagnolo e passionale e un misterioso corteggiatore ..la sua vita prenderà una piega inaspettata. E poi le zie Elena e Caterina, i loro vecchi dissapori e zia Franca che ama la solitudine ma non disdegna i social e Internet. Come fili che si intrecciano alla fine ciascuno troverà la sua strada. Lo stile del romanzo è preciso e ricco di dettagli e il ritmo non è mai lento, il tono ironico rende la lettura davvero piacevole e scorrevole.
Leggi la recensione completa

"La nicchia letteraria":

[...] Nonostante il tono sia piacevole e ironico, l'autrice non cade nella semplicità, utilizzando sempre un linguaggio curato e ricco di parole ricercate. Questo però ha penalizzato la mia lettura, visto che spesso, l'uso elaborato delle parole, mi ha distratta dal testo. Personalmente avrei preferito una scrittura più leggera, che si intonasse di più alle vicende dei personaggi. Ma questo non mi fa certamente disdegnare questo libro anzi lo consiglio vivamente a chi cerca una lettura leggera non troppo impegnativa, con cui passare qualche ora piacevole in compagnia di un ottimo libro. Aspettiamo con ansia il prossimo lavoro di questa Autrice.
Leggi la recensione completa